Adebayo segna 31 punti, il calore batte i Celtics 2-1 nelle finali della NBA Eastern Conference | nba

Anche perdendo la loro stella Jimmy Butler per un infortunio a metà partita, i Miami Heat sono riusciti a impedire ai Boston Celtics di reagire nella terza partita delle finali della Eastern Conference e hanno vinto il duello per 109-103. Bam Adebayo è stato il momento clou della vittoria. dei visitatori sabato sera segnando 31 punti. La quarta partita della serie sarà questo lunedì alle 21:30, sempre a Boston.

Con 40 punti, Jaylen Brown ha comandato una reazione dei Celtics nell’ultimo quarto, diminuendo un vantaggio da 15 a solo 1 punto negli ultimi minuti di gioco. Ma la squadra di Miami, con un record di 19 palle rubate nel gioco e la notte ispirata di Adebayo, ha finito per vincere alla fine.

Bam Adebayo segna 31 punti nella vittoria degli Heat sui Celtics (Foto: Getty Images)

Nella partita che ha segnato il ritorno del playmaker Kyle Lowry, in cura per un infortunio al tendine del ginocchio, gli Heat sono riusciti a recuperare dopo essere stati colpiti nell’ultima partita, vinta dai Boston 127-102. Oltre a segnare 31 punti, Adebayo ha realizzato 10 rimbalzi, 6 assist e 4 palle rubate.

PJ Tucker e Max Strus sono stati altri punti salienti di Miami, rispettivamente con 17 e 16 punti. Con soli 8 punti, Jimmy Butler ha dovuto lasciare la partita all’intervallo dopo il primo tempo a causa di un’infiammazione al ginocchio destro.

Nonostante la sconfitta, Jaylen Brown è diventato il primo giocatore dal 1954 a segnare 40 punti nei playoff con il 100% di tiri da 2 punti (11-11). Un altro pezzo forte dei Celtics nel gioco è stato Al Horford, che ha segnato 20 punti e ottenuto 14 rimbalzi. Grande nome dell’ultima partita, Marcus Smart ha lasciato il campo carico di un infortunio alla caviglia, ma è tornato in campo e ha segnato 16 punti e dato 7 assist.

Jaylen Brown ha segnato 40 punti e ne ha realizzati 11 su 11 tiri da 2 punti — Foto: Getty Images

Con il ritorno di Kyle Lowry e PJ Tucker recuperati dall’infortunio che lo ha portato fuori a metà dell’ultima partita, la squadra di Miami è arrivata con tutto all’inizio della partita. Bene in difesa e senza errori nei tiri, gli Heat hanno aperto 14 punti di vantaggio a marcatore (20 a 6), in soli 5 minuti, con 8 punti di Bam Adebayo. La corsa degli ospiti è proseguita per i restanti 7 minuti del quarto, con Max Strus preciso sulle triple e Tyler Hero che è uscito dalla panchina per chiudere la fine sul 39-18.

Con Jayson Tatum fuori e Jaylen Brown un punto culminante individuale della partita, i padroni di casa sono tornati facendo molti errori nel secondo quarto. Il vantaggio degli Heat ha raggiunto 26 punti (46 a 20), anche con la loro star principale Jimmy Butler fino ad allora discreta con soli 3 punti. Adebayo ha raggiunto 16 punti nel gioco, superando i punti totali che aveva in serie fino ad allora, per mantenere il buon vantaggio degli ospiti.

Ma negli ultimi due minuti del parziale la situazione si è ribaltata. Miami ha smesso di trasformare i propri canestri, mentre Al Horford e Tatum guidano il recupero dei Celtics, che hanno preso 10 punti negli ultimi minuti, hanno vinto il parziale (29 a 23) e ridotto il vantaggio degli ospiti a 62 a 47 sul tabellone.

Al ritorno della pausa, Miami torna con una notizia preoccupante per i suoi tifosi: Butler ha dovuto abbandonare la partita per un’infiammazione al ginocchio destro. Poi è stata la volta dei tifosi di Boston di vedere uno dei loro principali giocatori entrare negli spogliatoi carico: Marcus Smart si è infortunato alla caviglia destra a meno di un minuto dall’inizio del terzo quarto. Ma il momento clou della seconda partita si è ripreso rapidamente, è tornato quattro minuti dopo e, al suo primo tiro, ha segnato un 3 (guardalo nel video qui sotto) per restringere il vantaggio degli Heat a soli 10 punti (72-62).

Se Adebayo stava prendendo il turno di Butler come capocannoniere del Miami, con 23 punti finora, dall’altra parte Jaylen Brown, anche lui con 23, ha avuto l’aiuto di Horford (20 punti) per sfiorare il punteggio sul 74 a 65. Ma Miami ancora una volta ha aperto il vantaggio di 15 punti alla fine del quarto con Tyler Herro che ha fatto la differenza, e gli ospiti hanno raggiunto 15 palle rubate contro solo 1 dell’avversario: 87 a 72.

I padroni di casa sono venuti con tutte le carte in regola per cercare l’improbabile rimonta nell’ultimo quarto e hanno persino ridotto il vantaggio degli Heat a solo 1 punto, con un bel canestro di Jaylen Brown, a 3 minuti dalla fine della partita. Ma il grande gioco difensivo, con un record di 19 palle rubate nella partita, e la notte ispirata di Adebayo hanno assicurato una vittoria per 109-103 alla fine.

Add Comment