Campinense, Treze, Botafogo-PB, Auto Esporte-PB… Chi sono i campioni imbattuti del Paraíba? | campionato paraibanese

Due le vittorie contro il Botafogo-PB — 2-1 all’andata, ad Almeidão, e 1-0 al ritorno, ad Amigão — nel gran finale della Campionato Pixbet Paraiba 2022che erano sufficienti per dare il Campinenseimbattuto, il suo 22° titolo di stato nella storia. La campagna di 10 vittorie e due partite di Raposa in 12 partite ha sollevato una domanda: chi, infatti, ha già realizzato l’impresa di vincere il Campeonato Paraibano senza perdere una sola partita? IL ge Paraibaancora una volta, consulta la documentazione storica e spiega tutto al tifoso nelle prossime righe.

Campinense è stato il campione 2022 del Paraíba con una campagna di 10 vittorie e due pareggi in 12 partite. — Foto: Samy Oliveira / Campinense

Subito dopo aver vinto il titolo di Raposeiro, sabato, la Campinense ha usato i propri social per provocare i rivali storici Treze, che vanta sul muro dello Stadio Presidente Vargas l’orgoglio di essere “l’unico campione imbattuto nello stato”. Nella puntura, Raposa ha affermato che era necessario trovare un pittore che la domenica avrebbe lavorato per modificare l’iscrizione fatta allo stadio Galo, nel quartiere di São José.

Il tecnico rossonero Ranielle Ribeiro, in un’intervista alla stampa, ha provocato anche in questa Treze. L’allenatore del raposeiro ha detto che era giunto il momento per Galo di ridipingere il muro e ha sostenuto che il Paraíba ora non aveva uno, ma due campioni imbattuti.

— Con tutto il rispetto, ma è ora di dipingere il muro, visto che il campione imbattuto a Paraíba ne ha due ora; non solo uno, no.

— Ranielle Ribeiro

La provocazione ha subito sollevato il dibattito tra gli appassionati di calcio in Paraíba: la conquista di Treze nel 1966 lo ha reso, infatti, l’unico campione imbattuto dello Stato fino all’impresa di Raposa in questa stagione? Questo perché, attraverso i social network, Auto Esporte-PB ha ricordato il titolo statale del 1939, anch’esso imbattuto. Inoltre, Botafogo-PB, a sua volta, è chiamato campione imbattuto dello stato in sei occasioni.

Coach Ranielle Ribeiro ha appuntato le parole sul muro dello stadio Presidente Vargas, da Treze — Foto: Silas Batista / GloboEsporte.com

La prima edizione del Campeonato Paraibano si tenne nel 1908, ma, per anni, la manifestazione fu composta solo da club della capitale João Pessoa. Poi, con la formazione della Parahybana Sports League, precursore dell’attuale Paraiba Football Federation (FPF-PB), e, successivamente, della Paraiba Sports Federation, sono stati creati club di altre regioni dello stato e, con ciò, hanno iniziato competere nello stato.

Già prima dell’Auto Esporte-PB, che sui social si autoproclamava “il primo campione imbattuto del Paraíba” grazie alla conquista del 1939, altri cinque club considerati campioni di stato avevano già alzato la coppa dei campioni del Paraíba in modo invincibile: America-PB, nel 1923; Botafogo-PB, nel 1937; Sport Club Cabo Branconel 1916, 1926, 1927, 1929, 1931 e 1934; palme-PB, nel 1918, 1921 e 1928; e Pitaguari1922.

Alcuni di questi titoli, tuttavia, presentano incongruenze. Come, ad esempio, il campionato statale del 1918, che non si concluse, e il Palmeiras, che non aveva perso una sola partita, si dichiarò campione. Questa decisione è stata impugnata dal Clube Cabo Branco e, ad oggi, non si sa quale fosse la definizione legale della lega per il caso, con divergenza riguardo al vincitore di questo evento.

Nel 1922 non esisteva un campionato regolamentato, poiché la Parahybana Sports League (LDP) era inattiva per 18 mesi. Tanto che non ci sono record di un campione di stato in quella stagione. Ma Pytaguares è stato il vincitore imbattuto del Torneo del Centenario della Confederazione dell’Ecuador, organizzato da alcuni club della città di San Paolo, e, quindi, è considerato da alcuni sportivi un campione di stato imbattuto quell’anno.

Il campione di Treze Paraíba del 1966 non è stato il primo né l’unico campione imbattuto del Paraíba — Foto: Disclosure / Treze

Pertanto, secondo i documenti storici statali, nemmeno Auto Esporte-PB è il primo campione imbattuto del Campionato Paraibano, né il Tredici era, fino a sabato scorso, l’unico campione imbattuto nello stato poiché, prima del tredicesimo anno, altre otto squadre avevano vinto il titolo della competizione in modo invincibile prima di lui, e il Botafogo-PB avrebbe finito per vincerne altre tre – nel 1970, 1975 e 1976 – più tardi.

Campioni imbattuti del Paraíba in ordine cronologico

La stagione Campione
1916 Mantello Bianco
1918 palme-PB
1921 palme-PB
1922 Pitaguari
1923 America-PB
1926 Mantello Bianco
1927 Mantello Bianco
1928 palme-PB
1929 Mantello Bianco
1931 Mantello Bianco
1934 Mantello Bianco
1937 Botafogo-PB
1939 Auto Sporte-PB
1943 Club Astrea
1946 filippine
1949 Botafogo-PB
1953 Botafogo-PB
1957 Botafogo-PB
1966 Tredici
1970 Botafogo-PB
1975 Botafogo-PB
1976 Botafogo-PB
2022 Campinense

Il 2022 è stato il primo titolo imbattuto della Campinense?

Il Campionato del Paraibano del 1960 segnò la prima delle 22 conquiste di stato della Campinense. In quel momento Raposa vinse imbattuto il primo turno dello Stato, anche con una campagna perfetta: sette vittorie nelle prime sette partite, con enfasi sulle sconfitte applicate contro Botafogo-PB, 5 a 0 in Campina Grande, e contro gli estinti Commerciários, 11 a 0 anche a Rainha da Borborema.

La storica squadra del Campinense del 1960. Per molti campioni imbattuti dello stato quell’anno — Foto: Disclosure / Campinense Clube

La campagna della raposeira è proseguita in modo impeccabile anche al secondo turno, quando, dopo la vittoria per 2-1 contro il Paulistano, seconda squadra di Campina Grande nella disputa della manifestazione e che quell’anno sarebbe diventata la seconda classificata statale, Rubro-Negro ha rilanciato la sua prima coppa nel calcio professionistico con due turni di anticipo. Ben presto, con tutto definito, sia la Campinense che le altre squadre utilizzarono le ultime partite per ruotare la rosa e, per questo motivo, alcuni atleti furono scelti in modo irregolare. Ed è qui che inizia la polemica.

Campinense aveva vinto tutte le partite giocate fino a quel momento nello stato. Nell’addio dei rossoneri della competizione, sconfitta per 1 a 0 contro il Botafogo-PB, che ha concluso una sequenza di 13 vittorie consecutive e che ha tolto l’invincibilità al Raposa. Tuttavia, nonostante il trionfo, Belo concesse i punti della partita ai rivali dell’interno, cosa che, per alcuni storici, fu sufficiente a stabilire Rubro-Negro come il campione imbattuto di quello stato.

Oltre al titolo imbattuto, la Campinense è stata campionessa nel 2022 con il miglior utilizzo (88%) del 21° secolo — Foto: Samy Oliveira / Campinense

Il club, a sua volta, pur vantando con grande orgoglio questo titolo, che fu il primo dei sei nello storico sei volte del campionato statale, non ritiene di essere stato campione imbattuto quell’anno e, proprio per questo, apprezza ancor di più l’impresa degli uomini dell’allenatore. Ranielle Ribeiro nel 2022, che, oltre ad essere imbattuto, ha reso il club il campione di stato con la migliore prestazione (88,88%) del 21° secolo.

Add Comment