Gli astronauti della stazione spaziale sono andati a visitare la capsula Starliner di Boeing

Boeing ha seguito SpaceX nel posizionare una capsula attraccata alla Stazione Spaziale Internazionale. Sabato scorso, per la prima volta, questa navicella è riuscita a lasciare la Terra e raggiungere lo spazio, completando metà della missione. L’altra metà lascerà la ISS e arriverà operativamente sulla Terra. Il volo Starliner era senza equipaggio, ma gli astronauti della ISS hanno fatto un tour guidato per mostrarci come appare l’astronave dall’interno.

La capsula ha un diametro di 4,56 metri che è leggermente più grande del modulo di comando Apollo e SpaceX Dragon 2 e più piccolo della capsula Orion.

Gli astronauti della ISS mostrano la capsula Boeing

Sabato, gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale hanno fluttuato nella capsula Boeing Starliner, diventando le prime persone ad entrare nella navicella orbitante meno di un giorno dopo che era attraccata per la prima volta al complesso di ricerca orbitante.

Questi abitanti della ISS trascorreranno diversi giorni a testare e disimballare il carico all'interno della navicella Starliner, prima che parta e torni sulla Terra mercoledì.

L'astronauta della NASA Bob Hines è diventata la prima persona ad entrare in una navicella spaziale Starliner in orbita dopo aver aperto il portello anteriore della capsula sabato alle 12:04 EDT (1604 GMT). Due membri del suo equipaggio, l'astronauta della NASA Kjell Lindgren e il cosmonauta russo Denis Matveev, si sono uniti a lui all'interno della navicella pochi minuti dopo.

L'equipaggio inizialmente indossava maschere e occhiali per proteggersi da potenziali particelle galleggianti all'interno della capsula Boeing. L'equipaggiamento protettivo è comunemente indossato dagli astronauti della stazione spaziale quando entrano per la prima volta in una nuova navicella spaziale o in un nuovo modulo.

Dopo aver verificato che tutto fosse a posto, il materiale di sicurezza è stato rimosso e hanno iniziato a filmare l'interno, affinché tutti sulla Terra conoscessero questa nave.

Benvenuti su Starliner, per la prima volta nello spazio

La navicella spaziale Starliner ha attraccato al porto di fronte al modulo Harmony della stazione alle 01:28 lo scorso sabato mattina (ora del Portogallo continentale). La capsula ha completato l'attracco automatico dopo aver mantenuto la posizione vicino alla stazione più a lungo del previsto, dando al controllo della missione il tempo di risolvere un problema con il suo meccanismo di aggancio.

Hines, Lindgren e i compagni di equipaggio Jessica Watkins e Samantha Cristoforetti sono volati alla Stazione Spaziale Internazionale il mese scorso su una navicella spaziale SpaceX Dragon.

Il suo lancio e l'attracco hanno segnato il quarto volo operativo della capsula dell'equipaggio SpaceX che trasporta gli astronauti alla stazione spaziale e il settimo volo globale dell'equipaggio Dragon, incluso un volo di prova nel 2020 e due missioni spaziali umane completamente commerciali.

Il programma Starliner, tuttavia, prende qualche anno indietro sulla navicella spaziale Dragon di SpaceX. Un volo di prova senza pilota del 2019 è stato interrotto a causa di problemi software e il veicolo spaziale è tornato sulla Terra senza attraccare alla stazione spaziale.

Boeing e la NASA hanno concordato di lanciare una seconda missione dimostrativa senza pilota - chiamata Orbital Flight Test-2 - ma il lancio è stato ritardato dallo scorso agosto a causa di problemi con le valvole nel sistema di propulsione del veicolo spaziale.

IL Boeing ha dovuto sborsare 595 milioni di dollari negli oneri contabili per pagare la missione OFT-2 e i relativi ritardi.

La missione OFT-2 è finalmente decollata giovedì 19 maggio da Cape Canaveral, a bordo di un razzo Atlas 5 della United Launch Alliance. I dirigenti della NASA e della Boeing hanno approvato la navicella spaziale Starliner per l'avvicinamento alla stazione spaziale. venerdì, a seguito di vari problemi tecnici con i propulsori e il sistema di raffreddamento della capsula.

Veicolo spaziale pronto a ricevere contratti multimilionari dalla NASA

La NASA ha assegnato a SpaceX e Boeing contratti multimilionari nel 2014 per completare la progettazione e lo sviluppo dei veicoli Dragon e Starliner. In totale, la NASA ha firmato contratti di equipaggio commerciale con Boeing per un valore superiore a $ 5,1 miliardi e $ 3,1 miliardi in contratti che coprono lavori simili con SpaceX.

Il Commercial Crew Program della NASA è stato creato per fornire agli astronauti statunitensi un accesso indipendente alla stazione spaziale dopo il ritiro dello space shuttle. Per nove anni dopo l'ultimo volo della navetta, gli astronauti della NASA hanno guidato la navicella spaziale russa Soyuz da e verso la stazione spaziale.

Nel 2014, la NASA ha assegnato contratti di equipaggio commerciale, e questo è il giorno previsto, in cui abbiamo tre veicoli di livello umano attraccati alla stazione spaziale proprio ora. Quindi abbiamo la Soyuz agganciata al MLM (Multipurpose Laboratory Module), e poi abbiamo un Dragon proprio sopra di noi e lo Starliner proprio dietro di noi.

Detto detto Hines.

Add Comment