Il giornalista spagnolo fa esplodere la scelta di Mbappé. Restando al PSG, avrebbe preferito imitare il ‘decadente’ Neymar – Prisma


San Paolo, Brasile


“Dal punto di vista sportivo non c’è altra spiegazione.


“Ha scelto di essere Neymar.


“La testa di qualcosa di più grande, invece di Cristiano o Messi, che sono le zanne di un leone.


“È impressionante che avendo il decadente calciatore brasiliano così vicino, non abbia notato, ad esempio, Messi che ha avuto una carriera leggendaria al Barcellona prima di ritirarsi presto al Parc des Princes.


Oppure (Sérgio) Ramos, quattro volte campione d’Europa a Madrid, che ha scelto anche un ritiro d’oro a Parigi.


“Il suo idolo, CR7, da tempo barcolla e scalcia senza mezzi termini, ma dopo cinque Champions League e cinque Palloni d’Oro forse può.


“Mbappé, no. Ha optato per un progetto con molto glitter, molto Tour Eiffel, molta ‘magnitudo’ nelle foto che arriveranno con suo ‘fratello’ (Presidente francese) Macron, e tanto d’oro.


Ammesso che non verrebbe a Madrid per un piatto di lenticchie, oggi è possibile scrivere senza rischi eccessivi che Mbappé si ritiri con meno Champions rispetto a Nacho (Fernandéz, difensore del Real), che a Parigi può aggiungere il quinto del proprio conto. dopo una carriera esemplare.


“(…)Rimane in Ligue 1 (campionato francese), giocando contro Metz, Angers, Brest, Lorient.


“Molto rispettabile, ma sicuramente inadeguato a realizzare il suo sogno, che altro non è che quello di essere il migliore del mondo.


“Non sembra che il PSG sia il miglior club per raggiungere questo obiettivo, per quanto i loro nuovi poteri passeranno per decidere chi sarà il loro nuovo allenatore e persino i loro compagni di squadra.


Queste parole rabbiose, piene di dolore, sono sulle pagine elettroniche del quotidiano Marca, a Madrid. Sono dell’editorialista Santi Siguero. E riassumono l’enorme delusione con la conferma di quanto pubblicato ieri dal blog.

Mbappé continuerà al PSG.

Ha rinnovato il contratto fino al 2025.

La conferma è arrivata oggi, prima della sfida contro il Metz.

Con diritto a un messaggio telefonico di Mbappé al presidente del Real Madrid, Florentino Pérez. Secondo il giornalista Josep Pedrerol, l’attaccante 23enne era grato per l’interesse del club spagnolo, di cui ha dichiarato di essere un tifoso sin da ragazzo, ma rimarrà al PSG. Ha anche chiesto a Florentino di capire la sua decisione.

La reazione della stampa spagnola è stata di enorme delusione.

E va nel modo in cui l’impressionante offerta finanziaria più i poteri nella scelta dell’allenatore del PSG e del dirigente del calcio hanno fatto rimanere Mbapppé.

La proposta prevedeva 300 milioni di euro, circa 1,5 miliardi di R$, per i guanti.

100 milioni di euro, R$ 520 milioni, all’anno.

Ma per tre e non due anni, come si diceva.

L’attaccante, il cui contratto scade tra nove giorni, firmerà fino a giugno 2025.

E, secondo il quotidiano L’Equipe, vuole che il brasiliano Leonardo smetta di essere il direttore sportivo del PSG.


Vuole il portoghese Luiz Campos, che ha lavorato con lui per tre anni, al Monaco nella posizione. È una persona più vicina ai giocatori, a differenza di Leonardo che ama imporre la gerarchia.

La permanenza di Mbappé coincide con un processo di profonda riformulazione nella rosa del PSG. Il trequartista argentino Di Maria, dopo sette anni, non avrà il rinnovo del contratto.

Anche Kehrer, Paredes, Draxler e Kurzawa dovrebbero partire.

È anche possibile che Navas si sposti in un’altra squadra, chiudendo la staffetta con l’italiano Donnarumma.

Neymar ha rinnovato fino al 2025 e Messi ha un contratto fino a giugno 2023. Entrambi devono restare. Ma non sono garantiti.

La dirigenza del PSG ha assicurato a Mbappé che la rosa sarà notevolmente rafforzata, con una reale capacità di vincere la Champions League. E fare di te il miglior giocatore del mondo.

La situazione è così favorevole a Mbappé che la dirigenza garantisce che avrà un grande peso rispetto all’allenatore. L’argentino Mauricio Pochettino ha poche possibilità di seguirlo.

Il nome preferito del PSG è Zinedine Zidane. Ma ha un’enorme possibilità di prendere il posto di Didier Deschamps, che ha annunciato di voler lasciare la guida della nazionale francese, qualunque sia l’esito della Coppa del Qatar.

Anche oggi Mbappé sarà omaggiato dal PSG. Il club è già campione di Francia. Affronterà Metz per riempire il tavolo, per l’ultimo round del torneo. Con 25 gol e 17 assist, è primo in entrambe le voci della rosa del club. E vincerà due trofei.

La speranza è che, approfittando dell’atmosfera euforica della folla, dica ufficialmente che continuerà a Parigi.


L’annuncio è stato oggi.

Porre fine alle ultime speranze del Real Madrid.

Intanto in Spagna i tifosi continuano a paragonare Mbappé a Neymar.

Dicendo di aver “scambiato” il Real Madrid con i soldi del PSG.

Ribadendo, dopo cinque anni, la situazione finanziaria che ha portato il brasiliano a lasciare il Barcellona per giocare in Francia.

Oltre alla possibilità di essere il protagonista assoluto.

Ciò che non è stato.

Da quando è arrivato Kylian Mbappé Lottin.

A 18 anni, il 31 agosto 2017…


(Prima di iniziare la partita contro il Metz, c’era l’atteso.annuncio ufficiale della permanenza di Kylian Mbappé fatto dal presidente del PSG Nasr Al Khelaïfi.


(Ha rinnovato fino al 2025.

(Il nome del giocatore è stato elogiato dalla folla.

(Ha mostrato una maglia del PSG con il suo nome sopra.

(In esso, il numero 2025…)


Avversario del Brasile ai Mondiali, il serbo stabilisce il record di gol in Inghilterra


.

Add Comment