JF riceverà investimenti miliardari in nuove fabbriche di lattine e bottiglie

Come anticipato da Tribuna nella rubrica Panel lo scorso venerdì (20), l’arrivo di una nuova società a Juiz de Fora sarà confermato questo mercoledì 25 maggio. L’ordine del giorno dovrebbe svolgersi in mattinata, al Teatro Paschoal Carlos Magno, come confermato dagli interlocutori coinvolti nell’annuncio. Si tratta del gruppo irlandese Ardagh, nelle operazioni guidate da Ardagh Metal Packaging (AMP). Secondo il quotidiano Valor Econômico, la multinazionale installerà in città due stabilimenti, uno per la produzione di lattine di alluminio e l’altro per gli imballaggi in vetro. Gli impianti saranno realizzati su un terreno appartenuto alla casa automobilistica Mercedes-Benz, sulle rive della BR-040, al chilometro 773. Il nuovo investimento della città potrebbe raggiungere i miliardi.

Questo lunedì, Tribuna de Minas ha cercato i vari attori coinvolti per confermare i dettagli del nuovo investimento. Fino alla pubblicazione di questo testo, tuttavia, né Ardagh, né il Comune di Juiz de Fora (PJF) né il governo statale hanno risposto alle domande sollevate dal rapporto. Di norma, l’informazione è che tutte le specificità che segnano l’arrivo della società in città saranno rese note all’evento in programma per questo mercoledì. Finora, la previsione è che, insieme ai rappresentanti della multinazionale, il governatore Romeu Zema (Novo), il sindaco Margarida Salomão (PT) e il presidente della Federazione delle industrie di Minas Gerais (Fiemg), Flávio Roscoe, nonché altri leader regionali.

Il rapporto ha parlato con Aurélio Marangon Sobrinho, direttore di Fiemg Regional Zona da Mata e presidente dell’Unione per l’edilizia civile di Juiz de Fora (Sinduscon-JF), sulle aspettative per l’arrivo della multinazionale in città e dei suoi impatti. “Si tratta di un investimento estremamente importante, non solo per la città, ma per la regione. L’intera Zona da Mata ne beneficerà”, ha valutato. Quindi, l’attesa è per un nuovo momento per la città dopo le recenti frustrazioni nelle trattative che hanno cercato di portare le fabbriche di birra M. Dias Branco e Heineken a Juiz de Fora.

Il contenuto continua dopo l’annuncio

“Improvvisamente, abbiamo un’azienda di queste dimensioni. Non ci resta che applaudire. Sarà molto importante per noi. Fiemg ha già messo a disposizione tutta la sua struttura fisica per l’allenamento e quanto necessario. È un incentivo che possiamo dare. Sarà una carta per Juiz de Fora e la regione”, valuta il direttore di Fiemg Regional. Secondo Aurélio, non ci sono ancora informazioni definitive sul volume degli investimenti. “Le informazioni che abbiamo sono che si tratta di un investimento vicino a 1 miliardo di R$ per la strutturazione dell’azienda”, ipotizza. Secondo lui, gli interlocutori aziendali si sono rivolti a Fiemg per conoscere il profilo della forza lavoro locale. “Abbiamo già una forza lavoro formata e abbiamo un’intera struttura per formare di più”, ha sottolineato, citando l’intera struttura dell’istruzione e della formazione tecnica a Juiz de Fora.

Le informazioni dietro le quinte mostrano che le unità di produzione saranno installate in due magazzini, situati nel complesso in cui ha sede Mercedes-Benz (Foto: Fernando Priamo)

BRL 2,5 miliardi

Secondo le informazioni di Valor Econômico, in un articolo pubblicato questo lunedì (23), l’investimento totale nei due stabilimenti di Juiz de Fora potrebbe raggiungere i 2,5 miliardi di R$. Questa sarà la quarta fabbrica di lattine di alluminio in Brasile, dove il gruppo è arrivato nel 2016. Sarà, tuttavia, la prima per imballaggi in vetro. Sempre secondo Valor Econômico, l’inizio dei lavori per la costruzione delle unità produttive a Juiz de Fora è previsto per settembre. Pertanto, la produzione sia di lattine che di bottiglie di alluminio inizierebbe entro la fine del 2023. Sempre secondo la pubblicazione, Ardagh Metal Packaging è il terzo produttore mondiale di lattine di alluminio.

“Stiamo lavorando all’obiettivo di raggiungere 10 miliardi di lattine prodotte in Brasile nel 2024”, ha affermato Jorge Bannitz, CEO di AMP in Brasile, pubblicato da Valor Econômico. L’opzione di installare gli stabilimenti a Juiz de Fora è strategica per la buona posizione e il facile accesso ai grandi centri della regione sudorientale, un mercato in cui l’azienda vuole avanzare. “Minas si sta trasformando in un grande centro di produzione della birra”, ha valutato Bannitz. Così ha pesato nella decisione la ferrovia che attraversa la città, che servirà per l’arrivo della materia prima e anche per il flusso della produzione.

Add Comment