La critica di Musk alle classifiche ESG mette in evidenza $ 35 Trin Industry Confusion

La critica di Elon Musk alle classifiche ambientali, sociali e di governo societario (ESG), che ha definito un “colpo di stato”, evidenzia come la tendenza di investimento più popolare a Wall Street in questi giorni significhi cose diverse per persone diverse.

Mercoledì l’amministratore delegato di Tesla si è scagliato contro S&P Global dopo che la società ha ritirato il produttore di auto elettriche dal suo principale indice azionario ESG e ha aggiunto alcune società le cui attività sono considerate dannose per l’ambiente, come le compagnie petrolifere.

Musk si è rivolto a Twitter per esprimere la sua frustrazione per la mossa “nonostante Tesla stia facendo di più per l’ambiente di quanto qualsiasi azienda abbia mai fatto!” Ha aggiunto che l’ESG “è stato usato come arma da falsi guerrieri della giustizia sociale”.

Margaret Dorn, senior director di S&P Dow Jones Indices, ha detto a Reuters che Tesla è stata esclusa dall’indice perché il suo punteggio è leggermente diminuito, mentre i punteggi di altre case automobilistiche sono migliorati. Tesla non è stata esclusa perché i dirigenti di S&P hanno deciso di eliminare la società dall’indice per una questione specifica, ha aggiunto.

Sebbene le auto di Tesla contribuiscano a ridurre le emissioni di carbonio, il punteggio ESG della casa automobilistica è rimasto indietro sotto altri aspetti, come le cattive condizioni di lavoro in una fabbrica statunitense, le accuse di profilazione razziale e la manipolazione di un’indagine del governo statunitense. Stati Uniti su più morti e feriti legati alla tecnologia del pilota automatico.

L’investimento sostenibile, che tiene conto dei fattori ESG nella selezione del portafoglio, è esploso negli ultimi anni, raggiungendo i 35,3 trilioni di dollari all’inizio del 2020, secondo la Global Sustainable Investment Alliance.

Una mezza dozzina di gestori di investimento intervistati da Reuters ha affermato che la faida di Musk con S&P illustra come regna ancora la confusione sul modo in cui investitori e dirigenti vedono il settore.

Alcuni, come Musk, credono che le valutazioni dovrebbero premiare le aziende che fanno di più per il pianeta e la società. Altri, tra cui società come S&P che producono le classifiche, affermano che l’obiettivo è mostrare quanto rischio corre il titolo di un’azienda a causa dei fattori ESG.

Questo spiega perché alcune società che contribuiscono in modo determinante al cambiamento climatico, come Exxon, potrebbero rimanere su un indice ESG se possono dimostrare che stanno adottando misure per ridurre tale rischio.

“In definitiva, l’ESG è un modo per identificare e cercare di quantificare il rischio. Quindi è fondamentalmente una mitigazione del rischio”, ha affermato Chi Chan, portfolio manager di Federated Hermes. “In effetti, Musk confonde l’ESG con la sostenibilità”.

Mark Tinker, chief investment officer di Toscafund Hong Kong, ha affermato che Musk “ha correttamente sottolineato” che le considerazioni sulla governance aziendale e sociale vengono utilizzate “per cancellazioni motivate politicamente” e che il contributo di un’azienda all’ambiente può anche “significare quello che vuoi tu essere”.

Tesla non ha risposto a una richiesta di commento per conto dell’azienda o di Musk.

S&P ha pubblicato la modifica nel suo indice ESG il 22 aprile. Ma è stato solo il 18 maggio, il giorno dopo che Dorn ha pubblicato spiegazioni sul motivo per cui Tesla è stata esclusa dall’indice, che gli utenti di Twitter hanno iniziato a pubblicizzarlo, attirando l’attenzione di Musk.

Solo una piccola parte degli asset in gestione del settore ESG – 11,7 miliardi di dollari alla fine del 2020 – sono legati agli indici S&P. L’influente rivale dell’indice ESG di S&P MSCI Inc ha finora mantenuto Tesla nel suo indice ESG bluechip.

S&P ha rifiutato di fornire una ripartizione del punteggio ESG assegnato a Tesla, che viene compilato sulla base delle classifiche di varie operazioni e pratiche aziendali. Anche MSCI ha rifiutato di fornire una ripartizione, ma una copia del suo rating Tesla inviata il 3 maggio agli investitori e rivista da Reuters mostra come la scarsa performance percepita sulle questioni sociali abbia tolto un po’ di luce alle forti credenziali ecologiche dell’azienda.

Tesla ha ottenuto un punteggio di 9,1 su 10 sulle questioni ambientali, contro una media del settore di 6,5. Ciò rappresentava il 30% del loro punteggio ESG totale. Sulle tematiche sociali, invece, si attesta a 1,4 contro una media di 3,5, mentre sulla governance segna 5,1 contro una media di 3,2.

.

Add Comment