Michel Pereira ha una battaglia epica, batte Santiago Ponzinibbio a UFC Las Vegas 55 e sfida Jorge Masvidal

M. Pereira (sinistra) sconfisse S. Ponzinibbio (destra) nel UFC Las Vegas 55. Foto: Pubblicità/UFC

Promessa mantenuta. Nel confronto tra ‘Brasile e Argentina’, meglio per Michel Pereira. In primo piano UFC Las Vegas 55tenutosi questo sabato (21), il ‘Paraense Voador’ ha vissuto un’epica battaglia contro Santiago Ponzinibbio. Al termine dei tre round caratterizzati dalla lotta aperta, il tupiniquim è stato dichiarato vincitore nella decisione divisa dei giudici.

Dopo un’altra presentazione, Pereira è tornata per mostrare l’evoluzione con i guanti di Ultimate. Con la vittoria sull’argentino, Michel, adesso, va inserito nella top 15 dei pesi welter (fino a 77kg.).

Responsabile della realizzazione di una delle più grandi sfide nella carriera di “Paraense Voador”, Santiago Ponzinibbio non ha nascosto la delusione dopo l’annuncio ufficiale del risultato. Xodó dei tifosi di Tupiniquim, il combattente ha raggiunto il segno di due inciampi di fila.

In un grande momento, Michel ha raggiunto il segno di cinque vittorie consecutive in azienda. In un’intervista ancora nell’ottagono, il brasiliano non ha perso tempo e si è sfidato Jorge Mavidal e Nate Diazstelle della categoria guidata da Kamaru Usman.

La lotta

Il confronto ha iniziato Michel a prendere l’iniziativa con un calcio sulla linea di cintura dell’argentino. Nella sequenza, Pereira ha seguito più aggressivo e ha provato una sequenza di pugni. Più aggressivo all’inizio del match ‘Paraense Voador’, mentre Santiago cerca di trovare la distanza migliore per colpire. Dopo circa un minuto, Michel ha segnato un netto netto sulla faccia dell’argentino. A metà turno Ponzinibbio ha attaccato il brasiliano con un calcio rasoterra. Il duello è proseguito teso, con i protagonisti che hanno lanciato i loro migliori attacchi. Vicino all’ultimo minuto, una diretta della Paraense ha fatto tremare Santiago. L’argentino ha cercato di recuperare, ma ha continuato a camminare verso il tupiniquim. Negli ultimi secondi i combattenti hanno iniziato a colpire liberamente, ma non c’era più tempo.

Al secondo turno il primo attacco è arrivato dal brasiliano, che ha rischiato una combinazione di diretto e calcio. Santiago ha risposto con un crociato, che si è fermato alla guardia del Tupiniquim. Il ‘Paraense Voador’ torna a far oscillare l’argentino con una scala. In un buon momento, Michel ha continuato ad essere aggressivo e ha combinato pugni e calci. Verso la metà del palco, Pereira ha mostrato movimento ed ha evitato i migliori attacchi dell’argentino. Con poco più a sinistra per la fine del round, Michel ha ricevuto un duro dritto dall’argentino. Il brasiliano, però, non si è fatto intimidire e ha continuato a rispondere alle anticipazioni del rivale. Nell’ultimo minuto, gli atleti hanno accettato la lotta aperta e hanno messo in scena una vera battaglia. Verso la fine del turno, l’argentino ha approfittato della disattenzione del brasiliano e ha portato a terra l’avversario, ma non c’era più tempo.

L’ultimo round è iniziato con gli atleti che misuravano le forze al centro dell’ottagono. Sempre nei momenti iniziali Pereira lancia un calcio alto e continua ad attaccare con pugni e calci. Santiago ha risposto con pericolo, attaccando con rettilinei e jab, che sono esplosi in faccia al brasiliano. L’argentino ha seguito in un buon momento e ha atterrato un gancio che ha fatto oscillare Pereira. Ponzinibbio ha trovato la distanza migliore e ha segnato con jab e rettilinei. Pereira ha provato a recuperare, ma è stato ‘inseguito’ dall’argentino nell’ottagono. La lotta è proseguita tesa, con gli atleti che hanno consegnato tutto sul campo di lotta. Verso l’ultimo minuto, gli atleti hanno continuato a lanciare i loro migliori attacchi, mentre la folla all’UFC Apex esultava ad ogni colpo. Negli ultimi secondi i combattenti si sono scambiati colpi al centro dell’Ottagono, ma non c’era più tempo.

Statistiche di ‘Pereira vs Ponzinibbio’

UFC Las Vegas 55 risultati

CARTA PRINCIPALE

Peso del gallo (fino a 61,2 kg.): Ketlen Vieira sconfitto Holly Holm nella decisione unanime dei giudici (48-47, 47-48, 48-47)

Peso welter (fino a 77 kg.): Michel Pereira sconfitto Santiago Ponzinibbio nella decisione scissa dei giudici (28-29, 30-27, 29-28)

Peso medio (fino a 83,9 kg.): Chidi Njokuani sconfitto Dusko Todorovic per KO (gomito) alle 4:48 di R1

Peso della paglia (fino a 52,1 kg.): Tabata Ricci sconfitto Poliana Viana nella decisione unanime dei giudici (29-28, 29-28, 29-28)

Peso medio (fino a 83,9 kg.): Jun Yong Park sconfitto Eryk Anders nella decisione scissa dei giudici (29-28, 28-29, 29-28)

SCHEDA PRELIMINARE

Peso medio (fino a 83,9 kg.): Giuseppe Holmes sconfitto Alen Amedovski per sottomissione (strozzatore posteriore nudo) 1m04s da R1

Peso elevato (fino a 120,2 kg.): carcere Malhadinho sconfitto Parker Porter per sottomissione (choke) 4min35s da R1

Peso leggero (fino a 70,3 kg): Uros medici sconfitto Omar Morales da TKO 3m5s da R2

Peso del gallo (fino a 61,2 kg.): Jonathan Martinez sconfitto Vince Morales nella decisione unanime dei giudici

Peso piuma (fino a 65,7 kg.): Peso piuma (fino a 65,7 kg): Insegui Hooper sconfitto Felipe Cabocao di TKO 3 minuti da R3

Peso della paglia (fino a 52,1 kg.): Sam Hughes sconfitto Elise Canna per TKO a 3min52s di R3

.

Add Comment