Nintendo Switch Sports – Recensione

È curioso confrontare l’uscita di Nintendo Switch Sports con la sua controparte Wii. Onestamente, dopo aver giocato ai sei sport inclusi in Nintendo Switch Sports, capisco perché non lo hanno distribuito allo stesso modo di Wii Sports: gratis per chiunque abbia acquistato una console. Certo è sempre un rischio, la perdita di milioni di euro è dura, ma se non fosse stato per Reggie Fils-Aimé questo non sarebbe mai successo ed è probabile che la console non sarebbe stata un fenomeno e il clamoroso successo commerciale si è rivelato essere.

Bowling, Tennis e Chambara (conosciuto come Sword Play in Wii Sports Resort) tornano in questo nuovo titolo. Questi giochi funzionano in modo simile alla versione Wii Sports, quindi finiscono per avere mosse più semplici e facili rispetto agli altri tre giochi. Il tennis è il solito gioco lento di piazzamento strategico della pallina gialla sul campo avversario. In Tennis, non hai bisogno dell’analogico, basta gesticolare il braccio con il Joy-Con in mano per simulare una racchetta che colpisce la palla. Il gioco è molto preciso ed è molto raro che si verifichi un errore nel riconoscimento dei nostri gesti da parte dei sensori di movimento del controller.

Successivamente ho giocato a Bowling e ho trovato sorprendentemente due modalità di gioco: Normale e Speciale. Ancora una volta, questo sport sarà un gioco fantastico per invitare gli amici e, per tutta la notte, giocare diverse sessioni fino a quando non sarai dichiarato il grande vincitore della festa. Cosa rende speciale la modalità Speciale? Ha ostacoli nel mezzo della pista che includono ponti che si muovono, oggetti che appaiono e scompaiono e dischi rotanti. Tutto questo si rivela molto divertente e stimolante, in particolare per quelli intelligenti che già conoscono il trucco da aggiungere scioperi consecutivo. Pertanto, questa modalità richiede di dare un effetto alla palla, oltre ad avere una precisione extra per colpire i birilli mancanti per ottenere un ricambio.

Tra gli sport ripetuti, abbiamo ancora Chambara, che ha cambiato la sua nomenclatura in Nintendo Switch Sports. Questa modalità, che prevede di lanciare l’avversario fuori dalla piattaforma, si gioca in tre modi diversi: con una spada normale, con una Charge Sword e anche con due spade contemporaneamente. Nelle prime due modalità, giochi con un solo Joy-Con e gesticolando il tuo braccio viene utilizzato per sferrare colpi di spada, mentre premendo uno dei grilletti si bloccano gli attacchi che i tuoi avversari ti applicheranno. Ovviamente, come suggerisce il nome, Double Swords richiede l’uso di entrambi i Joy-Contro, poiché replicano l’uso di una spada in ciascuna mano.

L’obiettivo di Chambara è semplice: spingere l’avversario con colpi di spada fuori dalla piattaforma dove si svolge il combattimento per farlo cadere in acqua. Il trucco per vincere in combattimento è avere una buona difesa e poi passare all’offensiva senza sosta. La difesa si fa con i blocchi e quelli con la spada ad angolo. Cioè, se il tuo avversario ti attacca con la spada in verticale, devi difenderti con la spada in orizzontale. L’idea è quella di riuscire a fare quasi una perpendicolare con la spada del tuo avversario. È divertente e l’esperienza di gioco è piuttosto empirica, mentre Charge Swords richiede più strategia e pazienza prima di passare all’attacco.

In questa metà dei sei giochi inclusi in Nintendo Switch Sports, la casa di Kyoto gioca molto con la nostra nostalgia e mette anche delle novità interessanti. Tra Bowling, Tennis e Chambara, chi prende la coppa è, ovviamente, il gioco in cui dobbiamo abbattere i birilli, soprattutto per via della nuova modalità di gioco che include, così come gli astuti che già lo fanno scioperi gli occhi chiusi avranno una sfida in più.

Le novità sono Pallavolo, Calcio e Badminton, tre giochi interessanti dove c’è un chiaro vincitore. Sono tutti divertenti a modo loro, ma mentre la pallavolo e il calcio hanno una curva di apprendimento più ripida, il badminton si distingue per la sua semplicità e per i bei momenti che offre. Nella pallavolo, devi imparare quattro tecniche ed essere pronto ad eseguirle nell’ordine in cui appaiono: ricevere la palla dopo l’attacco di un avversario, passare, tirare e, quando necessario, bloccare vicino alla rete. Per quanto buono sia il concetto di questo gioco, giocare a pallavolo implica colpire il tempi movimenti corretti e, nelle mie sessioni, era difficile colpire i tempi richiesti, ovvero quando l’avversario attacca.

È strano fare questo confronto, ma giocare a calcio su Nintendo Switch Sports è molto simile a Rocket League. Abbiamo una palla enorme che dobbiamo calciare o colpire di testa e dobbiamo correre per il campo con la levetta analogica sinistra. Abbiamo anche la modalità Calcio di punizione, in cui devi mettere uno dei Joy-Contro sul cinturino per le gambe (accessorio utilizzato per Ring Fit Adventure) per fare colpi quando calci in aria. Non è sicuramente il gioco più divertente di questo set, poiché ha il riconoscimento più irregolare dei nostri movimenti.

Lo sport re di Nintendo Switch Sports è, senza dubbio, il badminton. I movimenti sono molto facili da eseguire, dobbiamo solo scuotere il braccio come se avessimo una racchetta in mano e premere i grilletti per quando vogliamo fare una tiro a segno – un tiro con abilità o forza per far andare il volante verso il suolo del campo avversario. fare del bene rally il lungo è particolarmente divertente e serve ad aumentare la pressione tra i giocatori e vince chi è abbastanza forte da resistere agli urti sul volante.

Se investi molto tempo in Nintendo Switch Sports, vorrai sicuramente personalizzare il tuo avatar – la tua rappresentazione virtuale nel gioco. Queste sono bambole molto più dettagliate rispetto alle vecchie bambole Mii e hanno un sacco di vestiti da collezionare e scambiare. Graficamente, l’intero gioco ha una presentazione ordinata, ma senza grandi dettagli visivi. Il gioco è stato creato per divertimento, non per fedeltà visiva.

È facile individuare la fetta di mercato a cui è destinato questo gioco: è la stessa che ne rimase affascinata, nel 2006, quando inserirono il disco in dotazione alla console. Hai feste con abbastanza ospiti a casa per giocare ai videogiochi? Nintendo Switch Sports è un’ottima scelta per una serata ben spesa. Se ti aspetti di trovare un prodotto con un gameplay complesso e profondo, non è qui che lo troverai. È un peccato che non tutti i giochi abbiano la brillantezza meccanica di Bowling e Badminton, ma anche gli altri quattro giochi ti intratterranno per ore e ore.

Add Comment